fuorisellamtb

Fonte: Davide F.

3 Fuorisella presenti alla Maxi Avalanche Cervinia: Davide, Mirko e Matteo. Sono arrivati ottimi risultati visto che sono andati tutti in premiazioni. Il Sabato è stata giornata di qualifiche con 4 batterie dove i primi 25 guadagnavano la possibilità di lottare per la Coppa Europa la Domenica mentre gli altri rientravano nella categoria Challenger, partendo 20 minuti dopo la prima batteria. In sostanza 2 gare separate con 2 diverse premiazioni.

Da segnalare che tutti e 3 montavano il sistema DeanEASY!

Le qualifiche si presentano con una nebbia che non faceva intravedere nulla al di fuori dei 10m con una leggera pioggia e un tracciato molto insidioso con rocce viscide e percorso umido. Mirko sfiora la possibilità di guadagnare la prima "batteria" piazzandosi al 29° posto. Stesso discorso per Matteo che, causa qualche problema con il guidacatena, conclude al 32° posto. Io mi piazzo al 4° posto e mi guadagno la Linea A per la Domenica (Risultati qualifiche).

La Domenica il tempo è fantastico e permette di gustarsi paesaggi stupendi, specie da Plateau Rosa a 3500m! In prima batteria mi faccio subito largo in partenza e guadagno la sesta posizione appena dietro S8. Sento che tutto sta girando bene, guido bene, sui sassi ammortizzo tutto e la bici "non si fora". Verso metà pista comincio ad accusare la fatica, le braccia non rispondono più ma non perdo terreno. Proprio a metà percorso perdo 4 posizioni per via di un taglio che non avevo visto nel prato (la colpa è anche nel non essere riuscito a provare il percorso...) che mi costringe a cercare di recuperare il tempo perso. Riesco a guadagnare un posizione con i denti e concludo al 9° posto. Soddisfatto visti i nomi e la mia preparazione non proprio "Enduro" degli ultimi tempi.

Matteo e Mirko lottano per l'assoluta nella seconda manche. Guida pulita e nessuna caduta (già questo è un bel risultato su di un simile percorso) e arriva un ottimo 5° posto di Mirko e un 7° di Matteo, tutte e 2 nella Top10! Nella seconda manche si difendono ancora con i denti e alla fine Matteo vince tra i Master40 mentre Mirko è secondo tra i Master30! Fuorisella TOP! (Classifiche MaxiAvalanche 2015). Io nella seconda ero convinto di riuscire addirittura a puntare alla top5 (visto che la 2^ manche la conoscevo mentre la 1^ l'ho fatta alla cieca) ma una partenza non perfetta non mi ha fatto guadagnare le primissime posizioni e mi ha costretto a rischiare un po' nei sorpassi appena iniziata la gara. Mentre ero intorno al 10° posto, un Francese non mi ha lasciato spazio e mi ha fatto cadere: sicuramente un rider con un minimo di cervello non mi avrebbe spallato giù da un ponte visto che chiedevo strada da parecchie curve ma ahimè il mondo è così, lui era in traiettoria e quindi non sono riuscito a buttare giù lui. Questo è il brutto e il bello della Maxi, sempre se si prende con una filosofia... molto aperta...

Altro breve report: link aitor.it